Addestramento Al Rifiuto Dell’Esca

Home » Addestramento, In evidenza » Addestramento Al Rifiuto Dell’Esca

Articolo del 18 Dic 13 • Scritto da • con 1 Commento

Addestramento Al Rifiuto Dell’Esca

Pin It

Rifiutare un esca o non mangiare dei bocconi trovati in giro è sicuramente uno dei punti fondamentali per un giusto addestramento (soprattutto per i cani da guardia).

Purtroppo le polpette avvelenate vengono utilizzate da malfattori e vicini che non adorano la presenza dei nostri animali d’affezione, magari perché troppo rumorosi.

Appunto per questo cerco di non esprimermi a loro riguardo anche se vorrei dirgliene quattro.

977031_10201255971510223_1452233529_o

 

Prima di iniziare con questo tipo di addestramento è fondamentale aver ben presenti i principi sotto riportati:

  1. -Non dare mai cibo al tuo cane al di fuori dei pasti. Se lo addestri con i premi, ricorda di darglieli dalle tue mani o comunque sempre da uno stesso posto (es. ciotola).
  2. -Il cibo deve sempre essere sufficiente in modo da non fargli sentire fame al di fuori dell’orario dei pasti.
  3. -Non offrire mai cibo al tuo cane quando sei a tavola. Un cane abituato a non ricevere bocconi durante la cena dei padroni capirà che deve stare al suo posto.
  4. -Non permettere mai che i tuoi ospiti (parenti, amici o conoscenti) diano del cibo o dei bocconi al tuo cane, sia in orario pasti sia al di fuori.
  5. -Dai da mangiare al tuo cane sempre nella stessa ciotola, nello stesso posto ed ad orari più possibile precisi.
  6. -Non dare da mangiare al tuo cane dalle tue mani, il cibo va nella ciotola. (ovviamente questo non và applicato mentre lo addestri in cui puoi dargli i premi. Anche se sarebbe meglio usare una ciotola-borsa o un posto preciso dove mettere i premi).
  7. -Non permettergli di raccogliere cibo da terra, quando fate le passeggiate il tuo cane deve stare con la testa alta e non deve far caso a quello che c’è a terra.

 

Una volta raggiunto il primo traguardo si può procedere all’addestramento vero e proprio:

 L’età minima del cucciolo affinché l’addestramento sia fruttifero dovrebbe essere di 8 mesi (mese più mese meno a seconda della razza).

Per questo tipo di addestramento è necessario l’aiuto di una persona non conosciuta dal cane, la quale tirerà delle esche che dovranno essere sgradevoli e una volta messe in bocca stimolargli il lascia. Con i consigli del veterinario si possono scegliere esche che dovranno semplicemente fargli schifo in modo che le risputi immediatamente. Il cane dovrà associare  il fatto che tutto ciò che sarà in terra gli farà schifo. Un metodo ulteriore può essere quello di associare l’esca in terra ad un rumore che lo spaventi semplicemente.

L’importante è ottenere una certa diffidenza verso i bocconi a terra. Una volta ottenuto ciò si può associare una richiesta verbale come “STOP” o “NO” ogni qualvolta il cane sia nei pressi di un’esca. Importante in questo contesto è l’esercizio, affinché il cane memorizzi la dinamica.

Quello che si vuole ottenere è che il cane comprenda che mangiare esche lanciate da sconosciuti o da terra non va bene e non deve essere fatto.

Articoli simili

One Response to: Addestramento Al Rifiuto Dell’Esca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« Precedente Successivo »

Scroll to top